PNEUMAX Catalogo generale

Serie 1600 Cilindri senza stelo Generalità Il cilindro senza stelo nasce dalla esigenza di ridurre gli ingombri a parità di corsa. Infatti su un cilindro a stelo uscente l'ingombro totale a corsa effettuata è più del doppio del cilindro, mentre nel caso di cilindro senza stelo è di poco più lungo della sua corsa. Il tubo profilato permette il montaggio, sui due lati adiacenti al lato carrello, dei sensori cod. 1500._, RS._, HS._ e 1580._, MRS._, MHS._ utilizzando le apposite staffe. Come accessori sono previsti piedini damontare sulle testate per il posizionamento su piano, piedini intermedi per evitare curvature sotto carico da traslare e sistemi di guida esterni per movimenti di precisione. 4.161 Per garantire una buona durata del cilindro si consiglia: • l’utilizzo di una buona qualità dell’aria • una corretta valutazione dell’entità e direzione del carico applicato al carrello traslante (vedi di seguito le tabelle relative ai carichi e momenti ammissibili). • evitare la concomitanza di alte velocità con corse lunghe e carichi notevoli che producono energie cinetiche che il cilindro non potrebbe assorbire, se usato come arresto in fine corsa delle masse traslate (in questi casi usare sempre degli arresti meccanici esterni); • porre attenzione alle condizioni ambientali in cui il cilindro opera (temperatura elevata, atmosfera aggressiva, polvere, umidità, ecc.) e scegliere di conseguenza il tipo più adatto. Attenzione per applicazioni a bassa temperatura l’aria deve essere opportunamente essiccata. Per una eventuale lubrificazione si consiglia l’utilizzo di oli idraulici di classe H(ISO VG32) e di non interromperla. Il nostro ufficio tecnico è in grado di fornire informazioni in caso di dubbio sulla migliore soluzione da adottare. Uso e manutenzione Questo tipo di cilindro, per le sue caratteristiche, va utilizzato con le opportune precauzioni; un corretto ed appropriato uso ne consente il funzionamento senza inconvenienti per un lungo tempo. L'uso di aria filtrata riduce in gran misura l'usura delle guarnizioni, verificare anche che l'applicazione dei carichi non induca sul cilindro sollecitazioni indesiderate, non abbinare comunque mai alte velocità a carichi elevati e supportare con piedini intermedi cilindri di corsa lunga e non superare le condizioni estreme di utilizzo consigliate. In caso di manutenzione ci si attenga alle indicazioni fornite con i kit di ricambio. Per applicazioni dove è richiesta una bassa e uniforme velocità di funzionamento (senza strappi), è opportuna una segnalazione in fase d'ordine in modo che si utilizzi al montaggio un grasso specifico. Testate Camicia Bandelle Carrello Pistone Pattini Boccole ammortizzo Guarnizioni pistone Altre guarnizioni alluminio anodizzato alluminio anodizzato acciaio inossidabile temprato alluminio anodizzato resina acetalica resina acetalica alluminio mescola speciale a base nitrilica 80 Shore gomma antiolio (NBR) Caratteristiche costruttive Fluido Pressione Temperatura d’esercizio Velocità massima Alesaggi Corse massime aria filtrata e lubrificata 0.5 ÷ 8 bar -5°C ÷ +70°C 1.5 m/sec. (in condizioni normali) Ø 25 - 32 - 40 - 50 - 63 6 metri Caratteristiche di funzionamento 4 Dimensioni di ingombro e informazioni tecniche sono fornite a puro titolo informativo e possono essere modificate senza preavviso.

RkJQdWJsaXNoZXIy NzYzOTY1